Autenticazione

Nickname
Password
Iscriviti a Italiansonline!
Password dimenticata?
Forum Lingue del mondo

Il forum linguistisch de Italiansonline. Doutes, curiosidad, questions und respostas...
Discussione: Francese

  I messaggi vengono inviati dai rispettivi autori sotto propria e unica responsabilità.
Il forum è moderato. Leggi il regolamento e rispetta la netiquette.


1 2 3 4 5

Ines.it
Socio: no

Italians dal:
23/03/2004

259 messaggi
Ciao fin da piccola nn ho mai sopportato la lingua francese, forse perchè mi sentivo sempre dire"parli nasale come i francesi" e quindi alle medie alla scelta della lingua (ora le studiano x fortuna entrambe allepoca no!) ho escluso a priori il francese x antipatia!!! Parlo della lingua nn dei francesi!!
Ma ora ho avuto una proposta di lavoro dalla Francia e nonostante rimarrò in Italia, bè devo pur capire che vogliono da me... Quindi eccomi alla ricerca di un corso on line (x ora altri nn posso farne) ne ho trovato uno, [Link]
Se qualcuno gentilmente mi dice se è buono o meno...oppure se ne esistono altri gli sarò grata! Mi basta capirlo scritto x ora.
Grazieeeee

--
27/08/2005 - 10:33 [ Nuovo | Rispondi ]

Il Pelide.be
Socio: no

Italians dal:
10/03/2003

29748 messaggi
Risposta al messaggio di Ines del 27/08/2005 - 10:33

Può non piacere a qualcuno ma i suoni nasali in francese sono fondamentali. Io ho (be', avevo) un suocero che si chiamava Jean e una suocera che si chiama Jeanne (a quei tempi i piccoli fiamminghi venivano afflitti con nomi francesi). Se non si fa il suono nasale quando si dice Jean, non si sa più chi è chi.

--
"Ogni popolo ha il governo che si merita" (W. Churchill) - E in tutta umiltà io aggiungo: "e l'opposizione che si merita".
28/08/2005 - 11:03 [ Nuovo | Rispondi ]

Rebecca.it
Socio: no

Italians dal:
14/02/2005

230 messaggi
anche io ho deciso diimparare il francese quest'anno (per evt. lavoro in Francia). I corsi privati costano un botto, perciò se avete qualche dritta vi sarei davvero grata!

--
sorrido inside!!!!
08/09/2005 - 14:17 [ Nuovo | Rispondi ]

Il Pelide.be
Socio: no

Italians dal:
10/03/2003

29748 messaggi
Risposta al messaggio di Rebecca del 08/09/2005 - 14:17

TV, libri, TV, libri, TV, libri .....

--
"Ogni popolo ha il governo che si merita" (W. Churchill) - E in tutta umiltà io aggiungo: "e l'opposizione che si merita".
08/09/2005 - 14:30 [ Nuovo | Rispondi ]

Hazel.fr
Socio: no

Italians dal:
11/03/2003

74 messaggi
Risposta al messaggio di Rebecca del 08/09/2005 - 14:17

L'unico corso privato che ha funzionato con me è stato un corso un po' particolare. Mi spiego. Ero in spagna e cercavo un lavoro a Paris per stare con il mio petit ami.
Trovai un annuncio di una scuola dove insegnavano a "fare colloqui" di lavoro in francese. Funziono' molto bene. Forse perche non era teorico, forse perche avevo dei colloqui in vista e quindi ero motivata a non fare proprio una brutta figura .... I corsi teorici al 100% secondo me lasciano il tempo che trovano.

--
08/09/2005 - 15:15 [ Nuovo | Rispondi ]

geo98-99.fr
Socio: no

Italians dal:
18/03/2005

631 messaggi
Risposta al messaggio di Hazel del 08/09/2005 - 15:15

Scusami, ma Rebecca non voleva corsi privati perche costanno molto, ma a Parigi non esistano più come in provincia i corsi per i stranieri che e gratis mi sa. Pure con i programmi di francofonia mi sa che ce l'imbarrazzo della scelta ? Forse sbaglio ma qui e così .

Buona sera,

Giorgio

--
17/09/2005 - 23:02 [ Nuovo | Rispondi ]

Rebecca.it
Socio: no

Italians dal:
14/02/2005

230 messaggi
Per inixziare mi sono iscritta ad un corso di francese dell'università popolare...Poi vorrei leggere, ma almeno all'inizio nulla di pesante, pensavo ai giornali...mi consigliate il nome di qualche rivista buona? Cioè dove posso leggere non il classico pettegolezzo (tipo la nostra italica "novella...."), ma articoli comunque leggeri ed in buon francese?
merci (acci quanto sono brava...ma mi servirà poi questo corso???)

--
sorrido inside!!!!
10/10/2005 - 15:14 [ Nuovo | Rispondi ]

pach.lu
Socio: no

Italians dal:
05/11/2005

1036 messaggi
Risposta al messaggio di Rebecca del 10/10/2005 - 15:14

Ciao Rebecca,
se cerchi giornali forse quelli gratis tipo : metro e 20 minutes sono facili da leggere e il livello di francese non è male. Senno, se cerchi su internet, beh forse semplicement sulla pagine "actualités" di yahoo.fr.
Hai pure la pagina [Link] che è in francese ma con un punto di vista italiano. oppure [Link] .
C'è anche il web-magazine [Link] che è mezzo in italiano mezzo in francese.
Infine se vieni in Francia, ci sono lezioni (normalmente organizzate dalle "mairies") di francese per stranieri che non sono care (ma chi dice buon prezzo, dice pure classi piene!!! quandi informarsi...)
Comunque, bueno fortuna, il francese non è facile da imparare!

--
10/11/2005 - 15:21 [ Nuovo | Rispondi ]

Rebecca.it
Socio: no

Italians dal:
14/02/2005

230 messaggi
Risposta al messaggio di pach del 10/11/2005 - 15:21

Grazie per le dritte! ormai sono già alla quarta lezione...si può dire che V. Hugo è mio fratello...Scherzi a parte è vero, è difficile, però è una lingua troppo bella...e poi vuoi mettere l'ottima scusa che ho per fare un pò di viagetti a Paris?!? A bientot (come vedi EVOLVO!!!!)

--
sorrido inside!!!!
15/11/2005 - 11:07 [ Nuovo | Rispondi ]

ital.ca
Socio: no

Italians dal:
30/05/2003

3866 messaggi
Risposta al messaggio di Ines del 27/08/2005 - 10:33

Quando non si conosce una lingua ,gli si trovano tutti i difetti.
Secondo me, il francese non ha suoni nasali o gutturali.
É una lingua abbastanza facile (all'inizio)per chi parla l'italiano.
Bon travail

--
21/11/2005 - 03:23 [ Nuovo | Rispondi ]

Il Pelide.be
Socio: no

Italians dal:
10/03/2003

29748 messaggi
Risposta al messaggio di ital del 21/11/2005 - 03:23

Ital, non so come lo parlano in Canada, ma in Francia, Belgio, Svizzera il francese i suoni nasali ce li ha e come, per tormentare gli italiani ! Se non ci fossero i suoni nasali, come farei io a distinguere mio suocero Jean da mia suocera Jeanne ??? Gutturali no, altro discorso.

--
"Ogni popolo ha il governo che si merita" (W. Churchill) - E in tutta umiltà io aggiungo: "e l'opposizione che si merita".
21/11/2005 - 09:57 [ Nuovo | Rispondi ]

mar973.gb
Socio: no

Italians dal:
01/07/2003

6351 messaggi
Risposta al messaggio di Il Pelide del 21/11/2005 - 09:57

hem in québec di nasali ne hanno così tante (anche dove non ci sono) che mi chiedo se non abbiano tutti un problema di adenoidi

--
21/11/2005 - 12:12 [ Nuovo | Rispondi ]

ital.ca
Socio: no

Italians dal:
30/05/2003

3866 messaggi
Risposta al messaggio di Il Pelide del 21/11/2005 - 09:57

Bonjour,
Je m'appel Renaud, je suis né en France, je suis au Québec depuis 8 ans maintenant.
Concernant votre remarque que les francais parlent avec le nez, je ne suis d'accord avec vous.
Il est vrais que chaque région de la France (et peut être même comme en Italie) il y a des accents, voir même des dialectes, mais en aucun cas, nous parlons du nez, comme vous le spécifiez dans le forum.
En france, nous disons bien des anglais, qu'ils parlent d'une manièere un peut hautaine (nous disonc même avec un balais dans le ...) et des américains qu'ils parlent avec une patates chaude dans la bouche.
Tout est question de prononciation, d'accent, mais comme je vous le dit plus haut, parler du nez N'A RIEN A VOIR avec le parler francais.
Convernant, les prénoms Jean et Jeanne, Jeanne étant le féminin de Jean, on prononce le NE en plus a Jean, pour faire valoir le sexe de la personne (femme / homme), il s'agit juste d'une sylable en plus, c'est comme par exemple, Christian et Christiane, Christiane éatnt le féminin de Christian, mais en aucun cas, il n'y a de pronociation par le nez, c'est juste une sylable en plus.

Renaud

--
21/11/2005 - 20:17 [ Nuovo | Rispondi ]

Il Pelide.be
Socio: no

Italians dal:
10/03/2003

29748 messaggi
Risposta al messaggio di ital del 21/11/2005 - 20:17

Pas d'accord, mon ami, si tu me permets. Jean a un son nasal, Jeanne pas. Christian a un son nasal, Christiane pas. C'est ça que je voulais dire. Ou alors, nous ne donnons pas la même signification à l'expression "son nasal". C'est justement le son de certaines A et de certaines O en français qui cause tant de mal à beaucoup d'italiens et c'est pour eux, pas pour toi évidemment, que j'ai fait l'example de mes beaux-parents.

--
"Ogni popolo ha il governo che si merita" (W. Churchill) - E in tutta umiltà io aggiungo: "e l'opposizione che si merita".
21/11/2005 - 21:28 [ Nuovo | Rispondi ]

pach.lu
Socio: no

Italians dal:
05/11/2005

1036 messaggi
On parle en français maintenant chez IOL?
non, non, je rigole.
J'avoue que je ne me suis jamais posé ce genre de question. Il est certain que le son de Jean (qui en phonétique donnent plus ou moin "Jon") et Jeanne (qui donne plus "Jan") n'est pas le même. Après nasal ou pas .... je n'en sais rien!


--
21/11/2005 - 23:47 [ Nuovo | Rispondi ]

ital.ca
Socio: no

Italians dal:
30/05/2003

3866 messaggi
Risposta al messaggio di Il Pelide del 28/08/2005 - 11:03

Il Pelide dice; i suoni nasali in francese sono fondamentali.
La langue francaise est parlée avec la bouche et non avec le nez.
Il est certain que si la langue francaise n'est pas la langue maternel, il est peut-être possible de confondre les intonation dans la langue parlée.
Et je pense que c'est pour ça qu'il y a un malentendu entre nous sur la signification de ''son nasal''.

Renaud, le francais qui parle du nez

--
22/11/2005 - 17:48 [ Nuovo | Rispondi ]

Il Pelide.be
Socio: no

Italians dal:
10/03/2003

29748 messaggi
Risposta al messaggio di ital del 22/11/2005 - 17:48

Peût-être.

--
"Ogni popolo ha il governo che si merita" (W. Churchill) - E in tutta umiltà io aggiungo: "e l'opposizione che si merita".
22/11/2005 - 18:14 [ Nuovo | Rispondi ]

mar973.gb
Socio: no

Italians dal:
01/07/2003

6351 messaggi
Risposta al messaggio di ital del 22/11/2005 - 17:48

pardon, ma quando si studia il francese vengono indicati almeno 4 suoni nasali fondamentali (si chiamano cosi', non e' un insulto) come in
province
champs
saint
provence



--
25/11/2005 - 17:59 [ Nuovo | Rispondi ]

Il Pelide.be
Socio: no

Italians dal:
10/03/2003

29748 messaggi
Risposta al messaggio di mar973 del 25/11/2005 - 17:59

Ooohhh !!!!! Questo è quello che volevo dire !!!

--
"Ogni popolo ha il governo che si merita" (W. Churchill) - E in tutta umiltà io aggiungo: "e l'opposizione che si merita".
25/11/2005 - 18:02 [ Nuovo | Rispondi ]

F12.lu
Socio: no

Italians dal:
03/02/2004

4656 messaggi

...et on et un, on les oublie?
E poi non si tratta di intonazione, che con il ritmo costituisce la prosodia di una lingua, ma della pronuncia intesa come produzione dei suoni.
La prosodia, peculiare di ogni lingua ( pensa solo all'intonazione della domanda, che non è ascendente in tutte le lingue!)condiziona la produzione dei suoni a tal punto che, per correggere gli errori di pronuncia, si lavora sul ritmo e l'intonazione!

--
È arrivata la bufera / è arrivato il temporale / chi sta bene e chi sta male / e chi sta come gli par!"
01/01/2006 - 20:17 [ Nuovo | Rispondi ]

Rik.fr
Socio: no

Italians dal:
27/03/2003

71 messaggi
Sarà ma io che vivo in Francia da quasi 10 anni, ancora non riesco a distinguere: provence/province; 500/105; etendre/éteindre; peindre/pendre etc Sinceramente, voi ci riuscite? IO NO! Sara forse perche non so "parlare col naso"?
Rik

--
15/01/2006 - 01:01 [ Nuovo | Rispondi ]

Il Pelide.be
Socio: no

Italians dal:
10/03/2003

29748 messaggi
Risposta al messaggio di Rik del 15/01/2006 - 01:01

Io non ho problemi. Questione individuale, suppongo.

--
"Ogni popolo ha il governo che si merita" (W. Churchill) - E in tutta umiltà io aggiungo: "e l'opposizione che si merita".
15/01/2006 - 10:14 [ Nuovo | Rispondi ]

pach.lu
Socio: no

Italians dal:
05/11/2005

1036 messaggi
Risposta al messaggio di Rik del 15/01/2006 - 01:01

Da 10 anni in Francia anch'io, non ho nessun problema per distinguere queste parole:

provence (più o meno in fonetica provonce)/province (provance)
500 (cinqcent)/105 (centcinque è il contrario dai...apparte i tedeschi che ti dicono cinque e venti per 25, tutti gli altri fanno i numeri nello stesso modo);
etendre/éteindre (setsse differenze fonetiche che nel primo esempio)
etc

--
15/01/2006 - 10:40 [ Nuovo | Rispondi ]

F12.lu
Socio: no

Italians dal:
03/02/2004

4656 messaggi
Risposta al messaggio di Rik del 15/01/2006 - 01:01

Se passi dal Lussemburgo, fammi uno squillo: sono specializzata nella correzione fonetica del francese
Che tu non senta la differenza è normale. L'adulto sente le frequenze della propria lingua per cui, se un suono non c'è nel proprio sistema fonetico, ha grosse difficoltà a discriminarlo ( questo spiega per es. la difficoltà degli italiani con la pronuncia delle nasali o di ü, degli spagnoli con la s di casa, ecc.). Ci vuole una persona che conosce le tecniche correttive e che deformi il suono fino a quando il tuo orecchio percepisce la frequenza più vicina a quella corretta. E' un sistema efficace e divertente. In Francia esiste il sistema Tomatis, inventore dell'orecchio elettronico ( che si rifà alle scoperte di Guberina, vero inventore del metodo). Sono sicura che a Parigi ci sono scuole che applicano questi metodi. Salut!



--
È arrivata la bufera / è arrivato il temporale / chi sta bene e chi sta male / e chi sta come gli par!"
15/01/2006 - 15:41 [ Nuovo | Rispondi ]

F12.lu
Socio: no

Italians dal:
03/02/2004

4656 messaggi
Risposta al messaggio di pach del 15/01/2006 - 10:40

io direi piuttosto:
provence: suono intermedio tra a e o
province: suono intermedio tra e e a




--
È arrivata la bufera / è arrivato il temporale / chi sta bene e chi sta male / e chi sta come gli par!"
15/01/2006 - 15:44 [ Nuovo | Rispondi ]

corsciano.fr
Socio: no

Italians dal:
01/11/2004

347 messaggi
dopo il liceo in Italia (1945 a 18 ani ) , vivo a Parigi , pare che ho ancora un accento straniero indefinito , a quelli che me ne domandano la ragione , non nascondo niente ,,,,, anzi .
Se parlano il francese , lo devono a un camerinese ( sono originrio delle Marche ) ecc ecc Conosco certi italiani che rispondono ----
" vengo dal Piemonte , da un paesetto vicino alla frontiera !!!!!!
saluti a tutti

--
che non siete chiari chiamarmi 01 46920966 william pastori a DEFENSE 8
15/01/2006 - 16:16 [ Nuovo | Rispondi ]

F12.lu
Socio: no

Italians dal:
03/02/2004

4656 messaggi
Risposta al messaggio di corsciano del 15/01/2006 - 16:16

Molto interessante, pero' non sono, sicura di aver capito bene, puoi rispiegarmi?




--
È arrivata la bufera / è arrivato il temporale / chi sta bene e chi sta male / e chi sta come gli par!"
15/01/2006 - 16:59 [ Nuovo | Rispondi ]

pach.lu
Socio: no

Italians dal:
05/11/2005

1036 messaggi
Risposta al messaggio di F12 del 15/01/2006 - 15:44

io direi piuttosto:
provence: suono intermedio tra a e o
province: suono intermedio tra e e a


beh, non so che dire. sto cercando di pronunciare "provOnce", e non mi sembra niente male.
"provAnce" è un po' meno esatto, ma se uno lo dice cosi', capiranno tutti.



--
16/01/2006 - 10:07 [ Nuovo | Rispondi ]

Il Pelide.be
Socio: no

Italians dal:
10/03/2003

29748 messaggi
Risposta al messaggio di pach del 16/01/2006 - 10:07

Mio suocero si chiamava Jean, mia suocera si chiama Jeanne. Per un italiano che ha un problema coi suoni nasali, i miei suoceri si chiamano uguali !!!

--
"Ogni popolo ha il governo che si merita" (W. Churchill) - E in tutta umiltà io aggiungo: "e l'opposizione che si merita".
16/01/2006 - 10:15 [ Nuovo | Rispondi ]

frances.mp
Socio: no

Italians dal:
04/05/2005

7983 messaggi
Risposta al messaggio di Rik del 15/01/2006 - 01:01

non senti la differenza dei due fonemi nasali o non riesci a riprodurli?

--
Sereno in cuore, nonostante il meteo.
16/01/2006 - 10:17 [ Nuovo | Rispondi ]

pach.lu
Socio: no

Italians dal:
05/11/2005

1036 messaggi
Risposta al messaggio di Il Pelide del 16/01/2006 - 10:15

Pelide, dai Jean è quasi un JiOn, Jeanne è praticamente JiAn. La differenza è sempre quella ma fra la O e la A una differenza c'è!



--
16/01/2006 - 13:12 [ Nuovo | Rispondi ]

Rik.fr
Socio: no

Italians dal:
27/03/2003

71 messaggi
sara, ma io piuttosto che sforzarmi pronunciando dei suoni innaturali preferisco rafforzare il senso delle mie frasi per evitare equivoci! Del resto fino ad ora tutti mi hanno sempre capito e mi dicono pure di non perdere mai un accento cosi charmant ;-)




--
16/01/2006 - 13:43 [ Nuovo | Rispondi ]

Il Pelide.be
Socio: no

Italians dal:
10/03/2003

29748 messaggi
Risposta al messaggio di Rik del 16/01/2006 - 13:43

E se fosse un loro modo elegante per farti capire diplomenticamente che il tuo accento ha ancora un po' di strada da fare ? E' noto l'attaccamento morboso dei francesi alla loro lingua ...

--
"Ogni popolo ha il governo che si merita" (W. Churchill) - E in tutta umiltà io aggiungo: "e l'opposizione che si merita".
16/01/2006 - 14:03 [ Nuovo | Rispondi ]

Il Pelide.be
Socio: no

Italians dal:
10/03/2003

29748 messaggi
Risposta al messaggio di pach del 16/01/2006 - 13:12

Certo: se pronunciati correttamente, la difefrenza c'è. Ma lì sta il problema: e se NON pronunci correttamente ? Se non fai il suono nasale, come per l'appunto molti italiani non riescono (o rinunciano) a fare, Jean o Jeanne è la stessa cosa.

--
"Ogni popolo ha il governo che si merita" (W. Churchill) - E in tutta umiltà io aggiungo: "e l'opposizione che si merita".
16/01/2006 - 14:05 [ Nuovo | Rispondi ]

corsciano.fr
Socio: no

Italians dal:
01/11/2004

347 messaggi
Risposta al messaggio di F12 del 15/01/2006 - 16:59
ti ringrazio di farmi sapere cio' che non è chiaro , o che cosa pensi aver capito . a presto , saluti


--
che non siete chiari chiamarmi 01 46920966 william pastori a DEFENSE 8
16/01/2006 - 19:29 [ Nuovo | Rispondi ]

Rik.fr
Socio: no

Italians dal:
27/03/2003

71 messaggi
Risposta al messaggio di Il Pelide del 16/01/2006 - 14:05

L'hai detto bene, io RINUNCIO a emettere dei suoni (per me) innaturali che richiedono uno sforzo ben superiore a ciò che ne guadagnerei, per l'appunto vi chiedo:
1) che ci guadagno a pronunciare bene "province", se tutti mi capiscono cmq?
2) perche sforzarmi io, se gli stessi francesi al sud pronunciano malissimo le nasali?
3) per cambiare tema, invece di pensare ai nostri "errori", non vi fanno rabbrividire gli errori di ortografia degli stessi francesi? Parlo per esempio dei verbi all'infinito che invece di finire in ER vedo scritti con tutt'altra terminazione (es. "parler" scritto parlé, parlez, parlais etc)



--
17/01/2006 - 00:26 [ Nuovo | Rispondi ]

frances.mp
Socio: no

Italians dal:
04/05/2005

7983 messaggi
Risposta al messaggio di Rik del 17/01/2006 - 00:26

allora non voglio sentire commenti agli stranieri che si "rifiutano" di imparare le desinenze dei verbi italiani, che non usano il congiuntivo, con la scusa che tanto li capiamo lo stesso.



--
Sereno in cuore, nonostante il meteo.
17/01/2006 - 09:08 [ Nuovo | Rispondi ]

Il Pelide.be
Socio: no

Italians dal:
10/03/2003

29748 messaggi
Risposta al messaggio di Rik del 17/01/2006 - 00:26

Se spieghi il tuo problema in questi termini, mi fai capire che il nocciolo della questione sta in fondo nel fatto che rinunci a priori a sforzarti per raggiungere un buon livello di perfezione. Io personalmente trovo che non c'è complimento più gratificante che quando uno ti dice: "Sei italiano ? Non si sente per niente !" Se per te va bene, dopo anni e anni di vita in emigrazione, di continuare a farti considerare un "macaroni" e basta, è una tua scelta personale, con la quale sarai coerente fino a sopportarle certe conseguenze non sempre simpatiche. Detto questo, io cerco di sforzarmi verso livelli di perfezione più elevati, e non mi pesa più di tanto, anzi, ne faccio una questione di puntiglio. La perfezione assoluta non la raggiungerò mai, lo so, per quello bisogna essere di madrelingua, ma rinunciare in partenza non è un atteggiamento mentale che posso condividere. Tieni presente che questo forum è molto frequentato da linguisti ....

--
"Ogni popolo ha il governo che si merita" (W. Churchill) - E in tutta umiltà io aggiungo: "e l'opposizione che si merita".
17/01/2006 - 09:46 [ Nuovo | Rispondi ]

F12.lu
Socio: no

Italians dal:
03/02/2004

4656 messaggi
Risposta al messaggio di Il Pelide del 17/01/2006 - 09:46
Veramente io non sarei così drastica. Quando uno decide di imparare qualcosa, compresa una lingua, ha già deciso anche, in modo cosciente o inconscio (incosciente ?), fino a che punto di *perfezione vuole arrivare e il bello è che non va oltre quei limiti! Tutto ciò è stato studiato e dimostrato. Il tema della motivazione è infatti capitale in ogni processo di apprendimento.
Ora se a Rik non importa il modo in cui pronuncia il francese è una decisione sua e sicuramente, se tutto quello che a lui interessa è farsi capire, non gli farà né caldo né freddo ciò che i francesi possono pensare della sua pronuncia.
Personalmente trovo che fatto uno tanto vale fare anche due , ma questa è la mia posizione personale.
Bisogna anche dire che uno non si *sente, quando parla una lingua straniera, e quindi non è consapevole dei suoni che produce e di quanto la sua produzione possa essere a volta penosa.
D'altronde, intervenire sulla pronuncia vuol dire intervenire sulla voce, che fa parte della nostra identità più profonda, e ci sono persone che non accettano assolutamente che essa venga manipolata ( un mio prof, figlio di immigranti italiani e specialista di correzione fonetica, non ha mai voluto lavorare sulla sua erre, che esibisce come segno di identità nazionale)
Detto questo, mi ricordo di un'amica italiana inca****a perché in un paesino di campagna in Francia non l'hanno capita quando ha chiesto del bèr...



--
È arrivata la bufera / è arrivato il temporale / chi sta bene e chi sta male / e chi sta come gli par!"
17/01/2006 - 11:26 [ Nuovo | Rispondi ]

The_Godfather.nl
Socio: no

Italians dal:
31/12/2003

8684 messaggi
Risposta al messaggio di F12 del 17/01/2006 - 11:26

D'accordo su questo.Com'era quel testo che girava per internet in molti idiomi?
Piu o meno cosi:"La difficolta' di apprendere una lingua e' inversamente proporzionale all'interesse che si ha nel volerla imparare".



--
Ciao
17/01/2006 - 11:29 [ Nuovo | Rispondi ]

1 2 3 4 5