Autenticazione

Nickname
Password
Iscriviti a Italiansonline!
Password dimenticata?
Forum MinItalians

Lo spazio dedicato ai bambini Italians!
Discussione: Italiansistruzione

  I messaggi vengono inviati dai rispettivi autori sotto propria e unica responsabilità.
Il forum è moderato. Leggi il regolamento e rispetta la netiquette.



Valeo.it
Socio: no

Italians dal:
24/10/2007

8 messaggi
Ciao a tutti!
Mio figlio di 8 anni frequenta l'International School di Milano. Per motivi che non sto a spiegare vorrei spostarlo all'American School. Qualcuno ha qualche informazione utile? Sapete dirmi com'è?
Se poi ci fosse tra voi qualcuno che le ha frequentate da piccolo e mi facesse sapere se è stata una buona idea o meno...
Grazie!
Ciao
Valentina

--
13/11/2007 - 11:17 [ Nuovo | Rispondi ]

sk8rmom4ever.ca
Socio: no

Italians dal:
19/09/2006

3212 messaggi
Risposta al messaggio di Valeo del 13/11/2007 - 11:17

Ciao
stavo per iscrivere i miei alla american molti anni fa, poi feci una scelta diversa. Pero' un mio amico ha appena iscritto i suoi a causa di un trasferimento, i bimbi hanno finito venerdi la scuola a Toronto e lunedi erano alla american di Milano! Mi ha detto che si trovano molto bene e sono contenti.

--
23/11/2007 - 19:35 [ Nuovo | Rispondi ]

pat26.it
Socio: no

Italians dal:
03/03/2008

15 messaggi
Salve! Vorrei sapere se ci sono scuole internazionali in toscana e se si dove.Grazie infinite!!

--
12/03/2008 - 20:19 [ Nuovo | Rispondi ]

Ghia.wf
Socio: no

Italians dal:
08/09/2004

8461 messaggi
Risposta al messaggio di pat26 del 12/03/2008 - 20:19

Io conosco l'International School of Florence, ma guardati questo link, credo che possa esserti d'aiuto

[Link]

--
13/03/2008 - 09:18 [ Nuovo | Rispondi ]

pat26.it
Socio: no

Italians dal:
03/03/2008

15 messaggi
Grazie molto utile!

--
16/03/2008 - 14:30 [ Nuovo | Rispondi ]

pat26.it
Socio: no

Italians dal:
03/03/2008

15 messaggi
Grazie molto utile!

--
16/03/2008 - 14:31 [ Nuovo | Rispondi ]

frenzen.es
Socio: no

Italians dal:
08/05/2007

3174 messaggi
Risposta al messaggio di Valeo del 13/11/2007 - 11:17

Io ho frequentato l'American School di Milano ormai più di 10 anni fa!Venendo poi dalla provincia comasca mi si è aperto un mondo e mi ha aiutata molto sia per i diplomi di lingua,che per l'atmosfera internescional che per accedere poi al Liceo Europeo, quello che sta di fronte al Conservatorio,in via Passione.
Ottima scelta !!

Ah che bei ricordi!

--
ho piantato un albero, ho fatto un figlio e ora mi manca da scrivere un libro
16/03/2008 - 17:08 [ Nuovo | Rispondi ]

Ghia.wf
Socio: no

Italians dal:
08/09/2004

8461 messaggi
Facendo una ricerca per una cosa legata al lavoro, sono "incappata" in questo articolo, che parla delle scuole europee.

L'autore si sofferma soprattutto su quelle a Bruxelles, ma mi piacerebbe conoscere il parere anche di chi, ad esempio, magari é in Germania (dove ci sono due o tre scuole europee) -- avete lo stesso sentimento? Le scuole europee incoraggiano la segregazione, sono scuole d'elite? Le mie opinioni sono un po partagées...che ne pensate?

[Link]

www.gudee.eu/parijs1.doc

--
16/09/2009 - 15:26 [ Nuovo | Rispondi ]

valeyah2003.be
Socio: no

Italians dal:
08/12/2003

4783 messaggi
Risposta al messaggio di Ghia del 16/09/2009 - 15:26

Grazie, articolo interessante.
Non posso parlare per Elena che ha appena iniziato, ma Mauro ha frequentato il ciclo completo della scuola europea a Varese (OK, un sacco di tempo fa) e non si riconosce per niente in questa immagine di segregazione. Penso dipenda da caso a caso, e molto anche dalle frequentazioni al di fuori della scuola.
Non condivido alcuni dei punti dell'articolo. Lamentele per il traffico causato dagli autobus della scuola? E' un assurdo, pensiamo invece al traffico risparmiato delle centinaia di auto di genitori che dovrebbero portare i figli a scuola se non ci fossero gli autobus. Scuola di lusso per nuclei famigliari che non pagano le tasse in Belgio? Si dimentica che, in %, sono poche le famiglie in cui entrambi i genitori lavorano nelle istituzioni (io le tasse in Belgio le pago).
Penso sia invece vera la critica sul fatto che non ci sono sbocchi "tecnici" alla scuola, e gli allievi che per vari motivi non si ritrovano negli indirizzi siano un po' lasciati a sé stessi (è una critica che ho sentito da altre persone).

Valentina

--
Il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere. (Daniel Pennac)
17/09/2009 - 08:59 [ Nuovo | Rispondi ]

Ghia.wf
Socio: no

Italians dal:
08/09/2004

8461 messaggi
Risposta al messaggio di valeyah2003 del 17/09/2009 - 08:59

Sono d'accordo su quello che dici. Molto dipende infatti dal modo in cui si sceglie di vivere al di fuori della scuola.

Una delle cose peró che mi lascia perplessa circa la scuola é un po la selezione fatta per l'accesso. Formalmente sono scuole pubbliche, in quanto finanziate dai governi e dalla commissione, ma l'accesso - gratuito per molti - è un benefit legato alle condizioni di assunzione dei funzionari delle Istituzioni. Vabbé...

Quello che non capisco é la presenza di alunni figli di dipendenti della Nato, che nulla ha a che fare con l'Unione Europea! Quindi ci troviamo con i governi EU, come quello italiano, che pagano per il figlio di un sergente USA, quando il figlio di un lavoratore italiano a Bruxelles non ha lo stesso diritto! Poi con l'allargamento della UE, i posti per i figli delle persone "normali" sono ancora + scarsi.

So anche che alla scuola sono ammessi i figli dei dirigenti di alcune multinazionali, che pagano una retta non indifferente (la ditta, non i genitori!). Evidentemente una multinazionale americana fa di più per i figli dei suoi dipendenti di quanto fanno alcuni governi per i loro cittadini...vedi il governo italiano che ha scelto di NON aprire una scuola italiana qui, ad esempio. Pare che finanziare l'istruzione sia una della grandi politiche dell'Unione...chissà perché l'Italia non vi si rispecchi...

Mah...

--
17/09/2009 - 09:43 [ Nuovo | Rispondi ]

valeyah2003.be
Socio: no

Italians dal:
08/12/2003

4783 messaggi
Risposta al messaggio di Ghia del 17/09/2009 - 09:43

Hai ragione, e il motivo per cui lo fanno penso lo sappia anche tu: hanno bisogno dei soldi portati dalle rette dei figli di non funzionari UE. Quest'anno, figli di funzionari sono rimasti fuori dalla scuola di loro scelta perchè piazzati male nella lotteria, mentre figli di lavoratori della NATO sono riusciti ad entrare perchè hanno preso i posti di chi aveva rinunciato (posti non disponibili per chi era rimasto fuori dopo l'estrazione). Le regole le hanno fatte apposta cosi', per poter avere delle entrate. Specifico che a pagare per le infrastrutture delle scuole europee è lo stato Belga, non la Commissione o i governi (e si capisce perchè la scuola di Laeken sia in enorme ritardo, e non si sa neanche quando sarà pronta).

Valentina

--
Il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere. (Daniel Pennac)
17/09/2009 - 12:39 [ Nuovo | Rispondi ]

Flori751.ch
Socio: no

Italians dal:
25/05/2012

3 messaggi
ciao a tutti volevo chiedere se qualcuno ha figli iscritti alla leonardo da vinci di monaco di baviera.e come si trovano
grazie

--
16/04/2013 - 13:02 [ Nuovo | Rispondi ]

itaca75.gb
Socio: no

Italians dal:
06/08/2014

1 messaggi
ciao,
ci stiamo trasferendo a Varese da Londra, vorrei sapere cosa ne pensi della scola eropea di Varese...è di tipo accademico? mi spiego, noi cerchiamo insegnanti validi non solo per l'inglese, ma anche per le discipline classiche, es. matematica e scienze....
ti sarei davvero grata se mi spiegassi i pro e contro della scola.
Ti abbraccio,
Itaca

--
06/08/2014 - 10:18 [ Nuovo | Rispondi ]

Micky.de
Socio: no

Italians dal:
29/11/2003

1972 messaggi
In Assia (Germania) le scuole elementari sono brevi, giusto quattro anni, poi invece delle scuole medie uguali per tutti inizia gia' per la maggior parte dei bambini l'indirizzo o liceale, o tecnico, o professionale... qualcuno ne ha esperienza? Alcuni dicono che il passaggio sia non dei piu' facili...

--
11/02/2015 - 21:45 [ Nuovo | Rispondi ]